“Bando Eventi 2016” e le sue novità

Come premesso, il Bando Eventi 2016 presenta alcune fondamentali novità, un’evoluzione resa necessaria per cercare di migliorarne il risultato. Infatti, giunto alla sua 4° edizione, la finalità di tale strumento è stata sempre quella di dedicare le risorse a disposizione per le iniziative del mondo associativo e dello spettacolo, indirizzandole verso l’obiettivo della promozione territoriale attraverso gli eventi e la loro capacità attrattiva nei confronti delle diverse tipologie di pubblico. Il Bando Eventi, in altre parole, ha avuto il merito di guidare il cambiamento del significato “contributo” verso la compartecipazione con finalità di promozione.

Nelle edizioni precedenti i risultati sono stati significativi, sopratutto in termini di miglioramento qualitativo degli eventi, ma sicuramente non hanno prodotto i risultati sperati nei confronti degli eventi “minori”, sia per la logica premiante del bando stesso e sia perché le compartecipazioni meno consistenti si sono scontrate con le difficoltà delle rendicontazioni. Necessario dunque un cambiamento. La scelta, quindi, è stata fatta concentrando l’attenzione sull’aspetto che più interessa all’Amministrazione Comunale: la comunicazione. Il bando Eventi 2016 si basa dunque sull’aspetto comunicativo delle proposte, concentrando i risultati su quelle realtà che vorranno prestare una particolare attenzione ad essa. Rimanendo ferma la possibilità di chiunque di poter usufruire dei beni a disposizione (palco, gazebi, suolo pubblico, affissioni, ecc..), la compartecipazione economica viene invece messa a disposizione di chi presenterà un piano di comunicazione dell’evento candidato, piano sul quale verrà fatta la valutazione.

In altre parole, gli eventi che hanno una finalità locale in termini comunicativi, potranno godere dei benefici materiali, mentre i benefici economici saranno riservati a quegli eventi che compiranno azioni di promozione all’esterno, prendendo le caratteristiche di eventi attrattori che si sposino con le azioni di comunicazione che l’Amministrazione sta mettendo in campo.

Questa la logica che ha guidato la costruzione del Bando Eventi 2016. Un salto di qualità – se vogliamo – rispetto alle passate edizioni.

Qui il link dove scaricarlo:

http://www.policoro.gov.it/concorsi/1271-bando-eventi-2016.html

Mentre il 1 Aprile, in occasione dell’incontro “turismo, cultura e qualità della vita come sviluppo per Policoro” in Sala Consiliare, ci sarà un approfondimento sul bando eventi con anche la possibilità di discussione.

 

Condivi sui Social


Join the Discussion