Manifestazione d’interesse per sponsorizzazioni: un nuovo strumento per collaborare con i privati

Da un punto di vista amministrativo, il periodo che precede immediatamente l’estate è sicuramente tra i più importanti ed impegnativi. Le azioni sono tante e piano piano prendono forma, cercando di migliorarne la qualità nel tempo. Così, mentre in molti sbraitano, i gabibbi filmano la mattonella rotta o il foglio di carta gettato per terra; l’opposizione blatera senza però poi fare emendamenti al Bilancio. Quindi tra una foto di scarpa lasciata in spiaggia e la caccia al filo di erba più alto, si cerca di raccontare una Policoro degradata che non esiste. È chiaro che esistono difficoltà, come per tutte le Amministrazioni, e Policoro è diventata anche complessa da gestire, ma non saranno le proposte di mettere le telecamere anche sulle scale del lungomare a risolvere i problemi dei writers, così come le tante facili soluzioni che si sentono dire per sconfiggere il punteruolo rosso, per non far crescere un filo d’erba senza usare prodotti, a sconfiggere la ludopatia, il cancro e la fame del mondo. Se fosse per loro, un’amministrazione dovrebbe anche combattere e sconfiggere l’Isis… ma nonostante questo, il lavoro va avanti.

Bandiera Blu, lungomare, affidamento delle strutture realizzate, manutenzione e decoro urbano in zona lido, collettivi di salvataggio, patrimonio culturale, comunicazione e programma estivo sono al centro della nostra agenda in questi giorni, per un turismo che in questo 2016 andrà verso numeri importanti per la nostra città. A sistema vanno messe tutte le azioni mosse in questi anni e che oggi ci pongono come una destinazione turistica matura… Qualche giorno fa, l’amico Massimiliano Scarcia, con delega al bilancio, ha provato a spiegare da un lato il mondo della finanza pubblica ed i suoi cambiamenti che impongono alle amministrazioni locali delle difficoltà oggettive e quotidiane, perché in realtà, il risanamento dell’Italia lo stanno facendo i Comuni; dall’altro lato ha spiegato come, nonostante tutto e con meno fondi a disposizione, il Comune di Policoro riesca a garantire comunque delle politiche fiscali e di gestione di servizi in tutti i settori. Anche il Turismo dunque subisce questa situazione sopratutto con le nuove regole di cassa. Cosa fare? Mollare oppure organizzarsi? Nascondersi dietro l’alibi della colpa altrui oppure metterci la faccia e cercare soluzioni (reali, non dette tanto per dire e screditare)? Proprio nel settore turistico si rispecchiano le novità dei mercati, infatti, in questo settore strategico, anche per colmare le difficoltà del pubblico, l’unica strada da percorrere è quella della cooperazione pubblico-privato, cosa che abbiamo già iniziato a fare in alcuni progetti (il salvamento unico a mare), ma diventa necessario anche per il resto. Dunque, oltre alla collaborazione con l’associazione degli operatori, abbiamo messo in piedi un nuovo strumento: una manifestazione d’interesse costante e unica per tutto l’anno che apre le iniziative del Comune alle sponsorizzazioni. Attenzione, il fine non è quello di avere sponsor fini a se stessi, ma quello di collaborare in specifici progetti di comunicazione, marketing, eventi e quant’altro Policoro pianificherà. Basterà una mail o un protocollo del modello allegato al bando per avviare la contrattazione della sponsorizzazione che riguarderà sia gli eventi che la comunicazione turistica. Una proposta su una pianificazione seria dunque che sicuramente può essere valutata dal mondo imprenditoriale come utile azione pubblicitaria della propria azienda proprio perché il target di riferimento è l’utente turistico potenziale di Policoro. Insomma abbiamo studiato un sistema che adesso va promosso nel settore imprenditoriale per farne capire l’opportunità. Questo, come tante azioni messe in campo in questi anni, è sicuramente uno strumento che dovrà avere il tempo per entrare in regime e sicuramente ci vorrà forse un po’ di tempo per avere i frutti sperati, ma del resto in questo periodo bisogna fare, inventare, sperimentare ed osare, senza aver paura di sbagliare….come altre cose appunto, tipo Bando Eventi, caffè letterario, chioschi a mare, casalini…che hanno anche portato tante polemiche figlie della novità e di un modo nuovo di amministrare, facile da attaccare certo, ma se si pensa di fare senza muovere niente, allora vuol dire mirare in basso. Se poi a distanza di tempo vedi un lungomare affollatissimo, una piazza Eraclea bella e piena, il borgo Casalini che si sta rianimando grazie al nuovo affidamento dei locali, la buona reputazione esterna della città…e altro…allora, vorrà dire che non conta il prezzo da pagare in termini politici e di attacchi, perché l’appagamento viene da altro e non lo si può capire se non ci sei dentro e, soprattutto, le cose positive non si vedono solo se non le si vuole vedere. Ecco il link del bando…

http://www.policoro.gov.it/amministrazione-trasparente/80-bandi-di-gara/1329-avviso-pubblico-per-manifestazioni-di-interesse-alla-sponsorizzazione-di-eventi-e-campagna-di-comunicazione.html

Condivi sui Social


Join the Discussion