Relazione programmatica “Policoro-Turismo 2017”

RELAZIONE E PROGRAMMAZIONE 2017

 ASSESSORATO TURISMO, INNOVAZIONE, SPORT, SPETTACOLO, COMUNICAZIONE E COOPERAZIONE TERRITORIALE

La seguente relazione programmatica ha come obiettivo principale quello di garantire una continuità amministrativa ad un settore chiave per la comunità policorese quale il Turismo in questa fase di passaggio di legislatura. Inoltre, essendo l’ultima dell’attuale mandato, ha una finalità anche consuntiva di operato amministrativo.

TURISMO E COOPERAZIONE TERRITORIALE

Il 2016 è stato un anno chiave per Policoro destinazione turistica, una conferma a segno “più” su tutte le leve mosse in questi anni e che si possono sintetizzare con l’esplosione dell’attrattività della nostra cittadina nel periodo estivo, confermandosi nei numeri come il vero centro attrattore dell’area metapontina. Risultato certificato da una serie di numeri postivi che hanno riguardato il settore nel 2016 e che possono essere, in ottica consuntiva, paragonati anche sul medio lungo periodo:

 Presenze turistiche (fonte APT)

2010        75.321

….

2014      111.206

2015      142.304

2016      180.000

 

Visitatori Museo Nazionale della Siritide (fonte Polo Museale della Basilicata)

2014   10.517

2015   13.882  (+32%)

2016   15.727  (+18%)

 

Visitatori Oasi WWF

2013     7673

….

2016   12478 (+63%)

a questo bisogna aggiungere anche altri dati come l’aumento della domanda per le case estive ed i tanti investimenti che i privati hanno realizzato in questi anni aumentando e diversificando l’offerta turistica. Abbiamo così un risultato positivo generale ed una crescita del settore.

Importante e fondamentale tra le conferme, la più vistosa è ottenuta dalla pianificazione del Lungomare che nei mesi di giugno, luglio ed agosto ha messo Policoro al centro del turismo metapontino. La nuova realtà del nostro Lungomare certifica cosi un forte cambiamento ed una inversione di marcia rispetto al passato per Policoro, acquisendo così tutte le caratteristiche per essere un attrattore turistico. Questa evoluzione ha cambiato anche le nostre abitudini, infatti, che fino a qualche anno fa erano concentrate soprattutto nel centro urbano e che vedevano il nostro lungomare come un potenziale inespresso. Oggi la reputazione riconosciuta a Policoro anche fuori regione, è un risultato che può definirsi collettivo.

La conquista della Bandiera Blu e la costante presenza di trasmissioni televisive nazionali, hanno fatto da supporto alla percezione della Policoro Turistica che intanto ha accresciuto la sua offerta.

Tra i tanti fattori che hanno contribuito al raggiungimento di questi risultati positivi, sicuramente c’è la sinergia con il mondo privato, sia policorese che di area.

In particolare con l’associazione degli operatori turistici di Policoro, le collaborazioni sono stati costanti ed hanno riguardato diverse progettualità (collettivi di salvataggio, protocollo d’intesa, ecc..).

Altra leva fondamentale e che nel 2016 ha trovato conferma nei numeri è il coinvolgimento nel nostro sistema turistico del Museo Nazionale della Siritide dove abbiamo deciso di concentrare le azioni rivolte alla valorizzazione del patrimonio culturale. Azioni che si svolgono durante tutto l’anno e che trovano nella fruizione il loro scopo principale oltre il merito di aver messo in piedi una ottima rete di collaborazione tra Polo Museale, professionisti, istituzioni e associazioni che ad oggi sono in grado di trasformare tale azioni di valorizzazione in veri e propri servizi di fruizione.

Il 2016 sarà ricordato anche per la riqualificazione di Piazza Eraclea che con le nuove luci architetturali, il nuovo pavimento, le nuove sedute e l’apertura del Caffè Letterario, hanno fatto compiere un salto di qualità al nostro luogo più importante.

Di pari passo alle azioni rivolte all’interno della nostra comunità, fondamentale è stato anche il ruolo avuto da Policoro nell’ambito della Cooperazione territoriale. In questo senso nasce la convenzione della Costa del Metapontino. Tale convenzione è la sintesi di una forte collaborazione tra i comuni costieri, dove Policoro è stata tra le promotrici e che oggi vede il territorio del metapontino insieme su tanti temi, progetti e tavoli regionali. Una cooperazione che ha visto la partecipazione attiva di Policoro nella definizione e attuazione delle strategie di sviluppo locale sia nella passata programmazione europea e sia nella fase iniziale di quella attuale, dove con la costituzione del Flag “Coast to Coast”  segna un importante punto di partenza per lo sviluppo costiero metapontino.

In tal senso, insieme al Gal Cosvel, nella passata programmazione, abbiamo avuto servizi a disposizione come l’infopoint turistico e la Stazione del Gusto. Servizi che dovranno essere nuovamente riavviati nelle prossime settimane.

Sono comunque tanti i campi di discussione nella cooperazione territoriale, come ad esempio la costituzione del “Parco della Magna Grecia” ad altri progetti spinti dal mondo privato.

Altro elemento importante in ambito di cooperazione territoriale è il rapporto bilaterale con il Comune di Matera con il quale ci sono accordi di programma sulla candidatura di Policoro per il Capodanno Rai 2017 e sul ritorno delle Tavole di Heraclea, ma anche sulla visione del rapporto culturale e turistico che ci vede protagonisti in questi anni positivi.

In conclusione, alla fine di questo mandato, troviamo una città che sta muovendo i suoi passi verso una maturità del settore turistico che possa sempre più incidere sulla struttura economica della nostra comunità.

Obiettivi

Compito dell’Amministratore è gestire questo processo continuando a creare opportunità d’investimento; facilitando la crescita dei servizi legati al turismo; continuando le relazioni con il territorio e continuando la strada del Piano d’Ambito per disegnare lo sviluppo della nostra zona Lido. Rimangono alcuni problemi dovuti alla gestione ed alle regole di nuove esigenze che ormai per Policoro diventano necessità e che passano dalla manutenzione, pulizia spiagge ad altri servizi di base che ad oggi soffrono le difficoltà causate dalle regole contabili a cui sono sottoposte le amministrazioni locali. Le soluzioni per queste esigenze si possono trovare, innanzitutto con la collaborazione degli operatori turistici (così come stiamo definendo in questi giorni) e poi trovando soluzioni strutturali, su tutte regolamentare i servizi (esempio parcheggi a pagamento a mare con destinazione alla manutenzione della zona lido). Scelte logiche ed obbligate per garantire i servizi, ma soprattutto una prassi normale per qualsiasi destinazione turistica che ambisce ad essere sempre più di qualità.

Rimane ancora un grande obiettivo quello del completamento della piazza centrale del Lungomare, che può contare solo sull’unica soluzione reale e cioè il project financing.

Altro aspetto importante sul futuro del settore sarà la questione “piano dei lidi”, perché è in fase di approvazione una legge regionale che potrebbe demandare ai comuni l’attuazione del piano, ponendo una scelta ed una fase importante per la città.

In grandi linee le azioni volte al raggiungimento degli obiettivi sono mirate al più generale salto di qualità che la destinazione turistica Policoro dev’essere in grado di compiere, giocandosi le carte dei risultati ambientali, naturalistici, dell’accrescimento dei servizi e della proiezione futura di una città turistica.

In sintesi, durante il mandato amministrativo, gli obiettivi a lungo periodo perseguiti hanno permesso di raggiungere risultati importanti che oggi impongono alla comunità, esigenze e prospettive diverse frutto della crescita del settore.

Nel dettaglio, questi 5 anni:

  • pianificazione del Lungomare
  • strategia di fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale
  • cooperazione territoriale
  • Riqualificazione di Piazza Eraclea
  • Bandiera Blu
  • Collettivi di salvataggio
  • Costa del metapontino
  • Flag Coast to Coast e approdo pescatori
  • Area Sosta Camper
  • Stazione del Gusto
  • Accordo programmatico con Matera
  • Processo verso il “Parco della Magna Grecia”
  • accrescimento reputazione turistica

Gli obiettivi strategici generali del 2017 dunque, possono essere definiti in:

– aumento dei servizi connessi al turismo

– avviare e sostenere la destagionalizzazione del settore

– protocollo d’intesa con gli operatori turistici (collettivi, eventi, gestione verde zona lido)

– attività con la “Costa del Metapontino”

– agevolare la creazione dei posti letto

– azioni mirate di marketing territoriale

– bandiera blu 2017

– continuare l’accordo di programma con Matera

– convenzione con il Polo Museale per le strategie di fruizione

 

EVENTI

In questi 5 anni, tenuto conto della sempre minore disponibilità di risorse, si è voluto gestire l’aspetto legato agli eventi applicando una impostazione basata su 3 livelli:

  • Bando Eventi
  • Convenzioni di marketing territoriale
  • Valorizzazione del patrimonio culturale (il Cammino di Policoro)

 Bando eventi 2017

Al centro dell’azione vi è il Bando Eventi che nelle 4 passate edizioni ha permesso il consolidamento di alcune manifestazioni, ma soprattutto il miglioramento generale delle stesse.

Lo strumento ha avuto perfezionamenti in questi anni, implementando il concetto di premialità a quello della promozione territoriale e concentrando l’attenzione alla pubblicità.

In pratica, i soldi sono destinati a chi attua un piano di comunicazione dell’evento.

Per tutte le manifestazioni, invece, è sempre a disposizione il materiale comunale (palco, gazebo, transenne, ecc..).

Nel 2016 siamo riusciti ad evitare le spiacevoli situazioni legate al passato dove molte manifestazioni, se pur programmate, venivano annullate o spostate.

In questa logica diventa necessario che l’insieme delle manifestazioni e degli eventi siano disponibili alla promozione e alla comunicazione nel più breve tempo.

Il passo successivo per questo strumento, quindi è favorire la destagionalizzazione, per questo, quest’anno ci sarà un incentivo a realizzare le manifestazioni non esclusivamente nel mese di agosto. Per questa ragione, sarebbe auspicabile creare delle diverse finestre di apertura del bando anche per favorire la programmazione di eventi previsti nel secondo semestre dell’anno.

Convenzioni di marketing territoriale

In questo livello entrano i maggiori eventi che la Città sa offrire e che, meritevoli sia per il numero delle edizioni e sia per il successo in termini di promozione territoriale, con i quali si stipulano convenzioni con la finalità di perseguire gli obiettivi di marketing. In questa logica si stipulano convenzioni con eventi multidisciplinari e soprattutto organizzati in periodi diversi.

Per il 2017, s’intende stipulare tali convenzioni con le seguenti manifestazioni:

Eventi di promozione:

– Blues in Town

– Policoro in Swing

– Balloon – festival del fumetto

– Premio Heraclea

– World of Colors

Eventi sportivi di promozione:

  • Straeraklea half marathon
  • Supermarecross

Così come per gli eventi civili legati alle feste religiose, è intenzione dell’Amministrazione garantire una serata di spettacolo da offrire alla cittadinanza.

Eventi Civili nelle feste religiose:

– Madonna del Ponte (Maggio)

– Madonna del Carmine (Luglio)

– Festa del Mare (Agosto)

– Festa dei SS.Medici (Settembre)

– Festa di San Francesco (Ottobre)

altri eventi e manifestazioni:

  • Carnevale in piazza
  • Natale 2017

Patrimonio Culturale – Il Cammino di Policoro

Nel 2015 e nel 2016, abbiamo scelto di legare la logica della valorizzazione del patrimonio culturale ai nostri luoghi simbolo. Innanzitutto all’area archeologica e al Museo Nazionale della Siritide, che fino a qualche anno fa hanno vissuto in maniera quasi separata dal resto del tessuto economico e turistico della Città.

La valorizzazione del patrimonio culturale immateriale, dunque, passa dalla riscoperta di questi luoghi e della loro storia, origine del mondo moderno.

Al centro delle progettualità realizzate c’è la fruizione stessa dei luoghi e una collaborazione con la Sopraintendenza dei Bene Archeologici ed il Polo Museale di Basilicata, riuscendo a realizzare gli eventi connessi alla loro fruizione.

Tale interlocuzione nel 2017 deve portare al raggiungimento di un accordo di programma con le Sopraintendenze con il fine di rendere strutturale tale collaborazione.

Nel 2016, quindi la valorizzazione del patrimonio culturale ha trovato una centralità importante nella programmazione amministrativa.

Recensita e ammessa al patrimonio culturale regionale vi è “Vivi Heraclea” che oltre alle serate suggestive tenute tra gli scavi archeologici, ha attivato laboratori didattici e visite guidate presso il Museo Nazionale della Siritide durante tutto l’anno, contribuendo in maniera significativa all’ottimo incremento di visitatori registrato dal Museo anche nel 2016. Altro elemento base de “Il Cammino di Policoro è  “Megale Hellas Experience” che ha visto l’unione delle aree archeologiche di Policoro e Metaponto, in sinergia con l’amministrazione comunale di Bernalda. Un unione fondata dalla rappresentazione storica in forma di teatro itinerante. Un forma di teatro che, unito alle realtà di Colobraro e altri comuni che stanno mettendo in piedi forme simili, può permettere ad un intero territorio di unirsi in un percorso culturale spendibile anche in chiave turistica e che sfrutta laboratori teatrali  fatti da cittadini locali. A completamento del “Cammino di Policoro”, nel 2015 si è proposto la “Notte di Heraclea” con il concerto di Max Gazzé in Piazza Eraclea, nel 2016 tale iniziativa voleva essere un  appuntamento che riguardasse la riforma agraria e che ponga Policoro come l’esempio di tale riforma, insomma l’ultimo passo del Cammino, da dove nasce la nostra storia moderna. Tale progettualità non essendo stata finanziata, è stata comunque realizzata nell’intendo con un altro progetto chiamato “Una Città per cantare” e che ha visto il cantautore Ron al centro della nostra piazza in un bellissimo concerto a settembre e nella nostra villa comunale dove ha incontrato i nostri giovani concittadini. Un appuntamento dunque, quello del concerto di settembre, che si può ritenere valido da continuare cercando sempre soluzioni di alta qualità da godere nella nostra piazza simbolo della Riforma.

In sintesi in questi 5 anni:

  • Bando eventi dal 2013
  • Convenzioni di marketing territoriale
  • Vivi Heraclea
  • Megale Hellas Experience
  • La Notte dei Colori
  • La Notte di Eraclea 2015/2016 (Max Gazzè / Ron)
  • Consolidamento eventi sportivi (Straeraklea e Supermarecross)

Obiettivi 2017:

  • Bando eventi con incentivi alla destagionalizzazione;
  • Convenzioni di marketing territoriale
  • Patrimonio Culturale in area archeologica
  • Coordinamento eventi patrimonio culturale con il metapontino
  • La notte di Heraclea (concerto di settembre)
  • Coordinamento eventi e operatori turistici

SPORT E STRUTTURE SPORTIVE

Uno degli aspetti centrali del programma amministrativo è stata la gestione e la fruizione dell’impiantistica sportiva che nel 2012 si presentava con tantissimi problemi: Campo Sportivo inutilizzato, Palaolimpia chiuso, Campetti Batta abbandonati e Palaercole altamente costoso e utilizzato solo per il campo centrale.

Nella consapevolezza che per una Città con un età media così giovane come Policoro, lo sport e le strutture sportive  devono essere e sono state al centro della nostra attenzione amministrativa.

Il grande lavoro fatto sulle strutture sportive ha permesso in questi anni una forte riduzione dei costi connessi all’utilizzo, un aumento consistente dell’entrate ma soprattutto una fruizione totale degli spazi, risultati che possono essere letti con l’effetto dell’aumento del numero di discipline praticate.

La gestione del Palaercole è stata tra i nodi chiave di questi 5 anni, soprattutto per l’approccio avuto, cioè quello di migliorare una situazione senza regole e controllo per poi immaginare un bando di gestione che ne garantisse sia la fruizione da parte delle associazioni e sia un incentivo alla creazione di servizi connessi al turismo. Un bando che non ha avuto risultato nella sua prima uscita. Proprio per la responsabilità di non lasciare la struttura ancora nel limbo gestionale che attualmente vive, è necessaria l’uscita del nuovo bando.

Campetti Batta hanno riaperto con la nuova gestione in questo 2016 ed oggi è aperto tutti i giorni.

Il Palaolimpia ha finalmente trovato la sua omologazione CONI grazie ai lavori fatti in questi anni per gli spogliatoi. Una struttura che ha avuto anche il beneficio di alcuni finanziamenti da progetti che abbiamo candidato ai diversi bandi della Regione Basilicata (tabellone, canestri, seggiolini, impianto audio).

Dagli stessi bandi, siamo riusciti a dotare importanti strumentazioni alle strutture: (defibrillatori, macchine per lavare i pavimenti, allestimento Sala Buccolo, ed altro).

Necessita invece di una soluzione definitiva la questione Stadio. La questione nasce dal fatto che l’ubicazione attuale dell’impianto dovrà essere spostata (come da contratto di quartiere), quindi in attesa di uno stadio nuovo investimenti significati sull’impianto attuale possono risultare inopportuni. La soluzione va trovata in maniera definitiva e più celere possibile. La nostra proposta è quella di dismettere l’attuale suolo dello stadio e dai proventi mettere in cantiere il nuovo impianto utilizzando il suolo tra il Palaercole ed il Comune, progettando un impianto moderno e capace di essere utilizzato 7 giorni su 7. Questa soluzione comunque è prevedibile su tempi medi, per questo, è nostra intenzione, compatibilmente con le opportunità di finanziamenti, programmare un intervento di manutenzione sul campo di gioco per la prossima stagione.

In questi anni siamo anche riusciti ad essere attrattori di diversi e grandi eventi sportivi che hanno confermato il potenziale che lo sport può dare al turismo ed alla sua destagionalizzazione. Una leva importantissima per le nostre caratteristiche di ospitalità, tanto da essere un segmento del settore, quello del turismo sportivo, più strategici sul quale lavorare per il futuro.

Stiamo valutando in questi giorni l’opportunità di un progetto INAL sulla costruzione di un importante polo sportivo completamente accessibile alle disabilità.

In sintesi in questi 5 anni:

  • Palaolimpia fruibile ed ammodernato
  • Palaercole fruibile integralmente
  • Allestimento “Sala Buccolo” al Palaercole
  • Campetti Batta riaperti e dati in gestione
  • Regolamento per gli impianti sportivi
  • Tariffe orarie per le strutture
  • Defibrillatori in tutte le strutture
  • Nazionale di Futsal (prima volta in Basilicata)
  • Final Eight Serie B Calcio a 5
  • Trofeo delle Regioni di Volley
  • Giochi in Magna Grecia
  • Straeraklea diventata Half Marathon

 

Obiettivi 2017

  • Gestione Palaercole
  • Questione Stadio
  • Supporto ad eventi di carattere Nazionale

 

Eventi sportivi 2017

– Straeraklea Half Marathon

– Campionati Internazionali Supermarecross

INNOVAZIONE

Tra gli elementi critici di questi 5 anni è stato sicuramente imporre un cambiamento all’interno della macchina amministrativa, non riuscendo ad ottenere una completa predisposizione al cambiamento di procedure risultando un ostacolo all’innovazione. Ma tante cose sono cambiate comunque, soprattutto grazie al cambiamento che la p.a. sta vivendo in questi anni, imponendo regole e responsabilità sempre più stringenti. Sotto invece l’aspetto della erogazione di servizi legati all’innovazione, i risultati di questi 5 anni devono essere rapportati anche al punto di partenza del 2012. Infatti siamo partiti dal fatto di non avere un sito internet ed avere un indirizzo non registrato al Comune. Quindi si è dovuti partire da zero e realizzando in seguito il portale policoro.gov.it, oggi siamo in piena regola con tutte le norme sulla trasparenza. Sono attivi 7 punti hotspot gratuiti in tutta la città che verranno resi fruibili a brevissimo. Resta incompleta ma da perseguire nell’imminente futuro, l’adozione delle linee guida Open Data.

Altra importante ed imminente novità, curata e seguita dall’Assessorato al Bilancio, sarà la nuova gestione on-line dei tributi locali. Uno strumento attiva nei prossimi mesi ma che vedrà la creazione di una vera e propria interfaccia del cittadino con la pubblica amministrazione che, partendo dai tributi segnerà la svolta digitale dell’amministrazione comunale.

In Sintesi:

  • Portale policoro.gov.it
  • Wifi Gratuito in 7 punti della Città (a breve)
  • Digitalizzazione dei servizi tributari (a breve)

COMUNICAZIONE

Il cambio delle regole contabili e dunque i necessari tagli alle amministrazioni locali hanno reso difficile curare l’aspetto comunicativo. Scelta dovuto soprattutto all’attenzione primaria verso i cittadini e le loro esigenze. Questo non vuol dire aver dato poca importanza all’aspetto comunicativo, che anzi oggi riveste un ruolo fondamentale anche per lo sviluppo economico di un territorio, ma bensì è stato nostro compito sfruttare il più possibile ogni opportunità (molte dovute all’interesse da parte di note trasmissioni televisive) e cercando la collaborazione con il resto del territorio e con i privati. Il 2016 è stato un anno di prova in questo senso, ma che permetterà in questo 2017 di vedere alcuni frutti.

In coerenza con quanto messo in campo in questi anni, diventa sempre più strategico l’aspetto web e social della comunicazione istituzionale, soprattutto in chiave turistica. In effetti, gli obiettivi strategici dell’Amministrazione sono stati:

– quello di garantire la corretta informazione ai propri cittadini delle notizie di pubblico interesse, immaginando e sperimentando forme nuove di comunicazione.

– quello di creare e mantenere alta la reputazione nella nostra cittadina, cercando di utilizzare i nuovi strumenti comunicativi e mettendo in piedi un vero e proprio piano di comunicazione di marketing territoriale.

Un obiettivo strategico raggiungibile per questo 2017 è la somma di una serie di azioni che devono mirare all’aumento della reputazione della località turistica Policoro, ed è per questo che è nostra intenzione implementare una strategia comunicativa in coopartecipazione con gli operatori turistici.

Un secondo livello di comunicazione turistica sarà curato con la “Costa del Metapontino”, in cui le azioni di marketing territoriale da fare insieme ne rappresentano la base.

In sintesi, l’insieme delle azioni che verranno messe in campo, vogliono raccogliere il frutto del grande lavoro fatto in questi anni e che hanno visto Policoro al centro del dinamismo turistico lucano. Ecco perchè l’insieme delle attività amministrative legate al turismo devono essere supportate da azioni comunicative mirate che in questo 2017 devono assumere una priorità nella programmazione.

In questi 5 anni:

  • Profili social (facebook, instagram, twitter)
  • Logo turistico
  • #mypolicoro
  • creazione brand “Costa del Metapontino”
  • aumento reputazione turistica
  • presenza su numerose trasmissioni nazionali

Obiettivi

– gestione del servizio di segreteria di comunicazione

– Social Media Marketing

– piano di comunicazione in collaborazione con gli operatori

– piano di comunicazione con i comuni costieri

Tale programmazione può subire variazioni durante l’anno a seguito di correzioni o altre opportunità che possono sorgere.

Condivi sui Social


Join the Discussion